Asse III: Condizioni Mediche Generali

Sull’Asse III si riportano le Condizioni Mediche Generali in atto potenzialmente rilevanti per la comprensione o il trattamento del disturbo mentale dell’individuo. Queste condizioni sono classificate fuori dal capitolo dei “Disturbi Mentali” dell’ICD-9-CM (e fuori dal capitolo V dell’ICD-10). Più avanti è riportato un elenco di categorie ampie di condizioni mediche generali. (Per un elenco più dettagliato che include gli specifici codici ICD-9-CM, vedi Appendice G/bis)
Come discusso nell’“Introduzione”, la distinzione multiassiale tra disturbi di Asse I, II e III non implica che vi siano differenze fondamentali nella loro concettualizzazione, che i disturbi mentali non siano correlati a fattori o processi fisici o biologici, o che le condizioni mediche generali non siano correlate a fattori o processi comportamentali o psicosociali.
La distinzione delle condizioni mediche generali ha lo scopo di incoraggiare la completezza della valutazione e di migliorare la comunicazione tra gli operatori sanitari.

Le condizioni mediche generali possono essere correlate ai disturbi mentali in molti modi. In alcuni casi è chiaro che la condizione medica generale è in rapporto eziologico diretto con lo sviluppo o il peggioramento di sintomi mentali, e che il meccanismo che produce questo effetto è fisiologico. Quando si giudica che un disturbo mentale sia la conseguenza fisiologica diretta di una condizione medica generale, dovrebbe essere diagnosticato un Disturbo Mentale Dovuto ad una Condizione Medica Generale sull’Asse I, e la condizione medica generale dovrebbe essere registrata sia sull’Asse I che sull’Asse III. Ad esempio, quando l’ipotiroidismo è la causa diretta di sintomi depressivi, la designazione sull’Asse I è F06.32 Disturbo dell’Umore Dovuto ad Ipotiroidismo, con Manifestazioni Depressive, e l’ipotiroidismo viene di nuovo registrato, e codificato sull’Asse III come E03.9 (vedi Esempio 3 in esempi). Per un’ulteriore discussione (vedi Disturbi Mentali Dovuti a una Condizione Medica Generale).

Nei casi in cui la relazione eziologica tra la condizione medica generale e i sintomi mentali non sia sufficientemente chiara per giustificare una diagnosi di Asse I di Disturbo Mentale Dovuto ad una Condizione Medica Generale si dovrebbe elencare e codificare sull’Asse I il disturbo mentale appropriato (es., Disturbo Depressivo Maggiore); la condizione medica generale dovrebbe essere codificata soltanto sull’Asse III.

Vi sono altre situazioni in cui le condizioni mediche generali sono registrate sull’Asse III per l’importanza che rivestono per la comprensione globale o per il trattamento dell’individuo con il disturbo mentale. Un disturbo di Asse I può rappresentare una reazione psicologica ad una condizione medica generale di Asse III (es., lo sviluppo di un F43.20 Disturbo dell’Adattamento con Umore Depresso come reazione alla diagnosi di carcinoma della mammella). Alcune condizioni mediche generali possono non essere direttamente correlate al disturbo mentale, ma non di meno avere importanti implicazioni prognostiche o terapeutiche (es., quando la diagnosi sull’Asse I è F32.9 Disturbo Depressivo Maggiore, e sull’Asse III è I49.9 aritmia, e la scelta della terapia farmacologica viene influenzata dalla condizione medica generale; oppure quando una persona affetta da diabete mellito viene ricoverata in ospedale per una esacerbazione di Schizofrenia, e deve essere monitorato il trattamento insulinico).
Quando un individuo presenta più di una diagnosi di Asse III clinicamente rilevante, tutte dovrebbero essere riportate (vedi gli esempi). Se non è presente alcun disturbo di Asse III si dovrebbe indicare con l’annotazione “Asse III: Nessuna Diagnosi”. Se una diagnosi di Asse III viene differita, in attesa di raccogliere ulteriori informazioni, si dovrebbe indicare con l’annotazione “Asse III: Diagnosi Differita”.

Condizioni Mediche Generali

Alcune malattie infettive o parassitarie.
Neoplasie.
Malattie endocrine, nutrizionali e metaboliche.
Malattie del sistema nervoso.
Malattie dell’occhio e annessi.
Malattie dell’orecchio e del processo mastoideo.
Malattie del sistema circolatorio.
Malattie del sistema respiratorio.
Malattie del sistema digerente.
Malattie della pelle e del tessuto sottocutaneo.
Malattie del sistema muscolo-scheletrico e del tessuto connettivo.
Malattie del sistema genito-urinario.
Gravidanza, parto e puerperio.
Alcune condizioni che si manifestano nel periodo perinatale.
Malformazioni congenite, deformazioni e anomalie cromosomiche.
Sintomi, segni e anomalie croniche e laboratoristiche non classificati altrove.
Lesioni, avvelenamenti ed altri difetti di agenti esterni.
Cause esterne di morbidità e di mortalità-
Fattori influenzanti lo stato di salute e il contatto con i servizi sanitari.

Fonte DSM-IV

Chiudi il menu