Come logora curare: medici e psicologi sotto stress di G. Trombini

come_logora_il_curare_medici_e_psicologi_sotto_stressCOME LOGORA CURARE” analizza il problema del BURNOUT cioè di quel fenomeno che è caratteristico delle professioni di aiuto e che si manifesta come uno “stato di esaurimento psicosomatico”.

Il volume riporta diversi contributi ed esempi di ricerche condotte sul campo.

Ad esempio, secondo l’approccio psicoanalitico le cause di questo disagio che viene a manifestarsi nelle relazioni interpersonali nell’ambito lavorativo sono da imputare ai conflitti interni che non trovano risoluzione e che richiedono maggior dispendio di energia psichica, sottratta in tal modo alle relazioni interne.

Anche le istituzioni (perché ovviamente il problema si inserisce essenzialmente in un contesto sociosanitario pubblico), spesso inadeguate, vengono assunte come figure genitoriali deludenti, non in grado di contenere le ansie, le paure e le frustrazioni dell’operatore.

Una possibile soluzione viene vista (oltre che in una riequilibrazione dei conflitti individuali), in termini pratici, in una umanizzazione e maggiore vivibilità dell’ambito lavorativo.

E’ opinione condivisa tra numerosi contributi al riguardo il fatto che il burnout sia una problematica multidimensionale che implica cause organizzative, ambientali e individuali, anche se la ricerca ha spesso prediletto queste ultime, con interpretazioni diverse a seconda delle impostazione teorica di riferimento.

Le ricerche riportate mostrano una correlazione tra le caratteristiche personali (es. personalità di tipo A, estroversione, neuroticismo, controllo interno, meccanismi di coping non adeguati a fonti di stressors) e il burnout mentre non sono state dimostrate relazioni causali tra tale fenomeno e le condizioni ambientali e organizzative.

R. Carli vede nella collusione e nel suo fallimento la variabile mediatica tra queste due dimensioni (contesto lavorativo vs. reazioni individuali).

E’ importante tenere presente questi punti: 

– In primo luogo la distinzione tra burnout e stress lavorativo; ci si deve spostare da una dimensione di quantità ad una di qualità delle caratteristiche del lavoro.

stress-e-burnoutLo STRESS LAVORATIVO si lega infatti ad un esaurimento dell’individuo che è generalmente associato ad una mole di lavoro superiore alle sue capacità di resistenza.

Nel BURNOUT, invece, si deve tenere conto delle caratteristiche del lavoro (professione d’aiuto) e del tipo di coinvolgimento emotivo; pertanto sono determinanti le risorse psicologiche individuali quali i meccanismi di coping (adatti o meno) a sostenere un continuo confronto con la sofferenza, il dolore e un contesto disorganizzato che spesso non aiuta ma delude ulteriormente.

Leggi tutto “Come logora curare: medici e psicologi sotto stress di G. Trombini”