Delirium, Demenza, Disturbi Amnestici e altri Disturbi Cognitivi

Questa parte comprende Delirium, Demenza, Disturbi Amnestici, e Disturbi Cognitivi Non Altrimenti Specificati. L’alterazione predominante è un deficit clinicamente significativo cognitivo o di memoria, che rappresenta una modificazione significativa del livello di funzionamento precedente. L’eziologia di ciascun disturbo di questa sezione è rappresentata da una condizione medica generale (benché la specifica condizione medica generale possa non essere identificabile), o da una sostanza (cioè, una sostanza di abuso, un farmaco, o una tossina), o da una combinazione di questi fattori.

Nel DSM-III-R, questi disturbi erano collocati nella sezione “Sindromi e Disturbi Mentali Organici”. Il termine disturbo mentale organico non viene più usato nel DSM-IV perché esso implica, in modo non corretto, che i disturbi mentali “non organici” non abbiano una base biologica. Nel DSM-IV, i disturbi che precedentemente venivano chiamati “disturbi mentali organici” sono raggruppati in tre sezioni: 1) Delirium, Demenza, Disturbi Amnestici e Disturbi Cognitivi Diversi; 2) Disturbi Mentali Dovuti a una Condizione Medica Generale; e 3) Disturbi Correlati a Sostanze.

Il delirium è caratterizzato da un’alterazione della coscienza e da una modificazione cognitiva che si sviluppano in un breve periodo di tempo. I disturbi inclusi nella sezione “Delirium” sono classificati tenendo conto dell’eziologia presunta: Delirium Dovuto a una Condizione Medica Generale, Delirium Indotto da Sostanze (cioè, dovuto a una sostanza di abuso, a un farmaco, all’esposizione a una tossina), Delirium Dovuto a Eziologie Molteplici, o Delirium Non Altrimenti Specificato (se l’eziologia è indeterminata).

La demenza è caratterizzata da molteplici deficit cognitivi che comprendono una compromissione della memoria. Le demenze sono pure classificate secondo l’eziologia presunta: Demenza Tipo Alzheimer, Demenza Vascolare, Demenza Dovuta ad Altre Condizioni Mediche Generali [per es., malattia da virus dell’immunodeficienza umana (HIV), trauma cranico, morbo di Parkinson, malattia di Huntington], Demenza Persistente Indotta da Sostanze (cioè, dovuta a una sostanza di abuso, a un farmaco, o all’esposizione a una tossina), Demenza Dovuta a Eziologie Molteplici, o Demenza Non Altrimenti Specificata (se l’eziologia è indeterminata).

Un disturbo amnestico è caratterizzato da deficit di memoria in assenza di altri deficit cognitivi significativi. Anche i disturbi della sezione “Disturbi Amnestici” sono elencati a seconda dell’eziologia presunta: Disturbo Amnestico Dovuto a una Condizione Medica Generale, Disturbo Amnestico Persistente Indotto da Sostanze, o Disturbo Amnestico Non Altrimenti Specificato.

La categoria di Disturbo Cognitivo Non Altrimenti Specificato si applica a quadri clinici che sono caratterizzati da una disfunzione cognitiva presumibilmente dovuta a una condizione medica generale, o a uso di sostanze, che non soddisfa i criteri per alcuno dei disturbi elencati in altre parti di questa sezione.

È previsto un paragrafo introduttivo che tratta le caratteristiche generali per ciascun gruppo di disturbi, senza riguardo per l’eziologia. Esso è seguito dal paragrafo e dai criteri per ciascun disturbo con specifica eziologia.

Chiudi il menu