Disturbo ansia da separazione

separazioneIl disturbo d’ansia da separazione è un disturbo d’ansia che si presenta per la prima volta in bambini o adolescenti di età inferiore ai diciotto anni ma il più delle volte prima dell’adolescenza. Le manifestazioni del disturbo sono simili a quelle dell’agorafobia degli adulti ma l’oggetto della paura è, per definizione, diverso; ciò che viene temuto dalle persone con questo disturbo è la separazione da casa o dai ge-nitori (o dalle persone che ne svolgono le funzioni). Il disturbo interessa perlopiù bambini e adolescenti, anche se lo si può riscontrare, sia pure raramente, in adulti.

Questa paura può manifestarsi in vari modi: malessere eccessivo e ricorrente, anche con sintomi fisici (analoghi all’attacco di panico), in occasione di allontanamenti reali o solo previsti; preoccupazione esagerata e persistente per la possibilità di perdere i genitori o che accada loro qualcosa di brutto; preoccupazione spropositata e costante per la possibilità che accada qualche cosa che porti a una separazione dai genitori (per esempio, perdersi); tentativi di evitare situazioni di lontananza dai genitori, anche se si tratta semplicemente di andare a dormire; frequenti incubi sul tema della separazione.

Secondo il DSM-IV, per poter parlare di disturbo d’ansia da separazione è necessario che la paura si manifesti in vari modi (almeno tre di quelli elencati in una lista che ne comprende otto), che duri per almeno quattro settimane e che sia fonte di sofferenza oppure, in alternativa, che ostacoli le attività sociali o scolastiche (o eventualmente lavorative) della persona interessata.

Spesso i bambini con questo disturbo vivono in famiglie molto unite e richiedono molte attenzioni. A volte si lamentano del fatto che nessuno li ama o si prende cura di loro; le loro richieste pressanti possono diventare motivo di frustrazione per i genitori. Talvolta vengono descritti come bambini particolarmente coscienziosi, accon-discendenti e desiderosi di piacere.

Riferimenti bibliografici

* American Psychiatric Association, DSM-IV. Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali, Masson, Milano, 1996.

Articolo scritto dal Dott. Gabriele Lo Iacono
di Psicologia-editoria.eu

Chiudi il menu