I sintomi della depressione

depressioneI disturbi dell’umore sono i disturbi psichiatrici più diffusi, hanno presentazioni cliniche molto variabili e sono caratterizzati dalla presenza di molti sintomi sia fisici che psichici.
Nel grande spettro dei disturbi dell’umore si raccolgono sintomi e sindromi vere e proprie, con caratteristiche cliniche diverse tra loro per decorso, durata, e gravità.
Sintomi “depressivi” sporadici e fluttuanti sono infatti esperienza comune nella vita di tutti, più spesso in occasione di eventi specifici, e rapidamente transitori; le vere e proprie sindromi depressive hanno invece una durata più ampia, presentano molti sintomi e sono caratterizzate dalla presenza di eventi di vita precedenti all’esordio e da una spiccata familiarità (un soggetto depresso o bipolare ha molto spesso in famiglia altri soggetti con lo stesso tipo di disturbo).

Umore è bloccato sul polo negativo e tutto è visto in termini pessimistici. l soggetto prova anedonia: o sentimento della mancanza di sentimento, sintomo molto grave, in cui viene percepito il blocco affettivo, e si sente di non riuscire a provare emozioni e affetto per le persone care. È presente una generale e pervasiva mancanza di entusiasmo e incapacità di provare piacere , cui si aggiungono idee di autosvalutazione e indegnità (tutto ciò che ho fatto non vale niente).
La percezione del tempo interiore è profondamente alterata: manca la categoria del possibile, non si riesce a leggere il futuro – possibilità, manca il senso del domani ed il “se” è usato solo in recriminativi (se mi fossi comportato così, se non avessi fatto o detto…)
Possono essere presenti alterazioni dell’esame di realtà (deliri) inseriti nel passato (colpa), nel presente (autoaccusa,svalutazione) o nel futuro (rovina, ipocondria), ed un generale senso di estraneità alla vita.
Il corpo risente pesantemente della situazione depressiva, e presenta sintomi quali astenia, ipomobilità, disturbi del sonno e dell’appetito (presenti nei due estremi), disturbi sessuali (assenza del desiderio sessuale, impotenza, anorgasmia) disturbi della sensorialità corporea, con difficoltà a “sentire” il corpo, alterazione della capacità di sentire il dolore, dolorabilità diffusa. Una componente importante della depressione è l’ipocondria, che può presentarsi come unico sintomo importante e quindi ritardare la diagnosi.depressione1

Accompagnano questi sintomi depressivi sintomi appartenenti alla sfera ansiosa, come agitazione ed ansia, presenti nel 50% dei casi.

Tra i sintomi importanti non si deve mai sottovalutare la presenza di tendenze autolesive, a vari livelli, da abrasioni e taglietti sulle superfici cutanee esposte a atti più strutturati (indicatori di elevato rischio suicidiario).

La diagnosi di depressione

Possiamo distinguere due tipi di depressione in base alla loro presentazione sintomatologica:

Depressione endogena caratterizzata da una serie di sintomi sempre presenti, tra i quali:

  • peggioramento al mattino,
  • insonnia con risveglio precoce,
  • apatia, senso di vuoto, lamentosità e tristezza,
  • assoluta areattività dell’umore,
  • buona risposta al trattamento farmacologico
  • tendenza alla familiarità,

Depressione reattiva

innescata da un evento spiacevole, o legate a particolari tipi di personalità;

Articolo scritto dalla Dott.ssa Claudia Ravaldi
psichiatra, psicoterapeuta.